Quella retorica spicciola dei manifesti anti-Saviano

savianorobertoDa un paio di giorni sono apparsi a Napoli dei manifesti anti Saviano, dopo lo striscione polemico, apparso a Scampia qualche giorno fa, che se la prendeva con lo scrittore di Gomorra. Quando si tratta di polemizzare con Saviano, reo di tutti i mali di Scampia per alcuni, sembra che non si badi a mezzi, spese e soprattutto retorica. La polemica nasce dalla richiesta fatta dalla produzione di una fiction tratta da Gomorra di utilizzare alcuni spazi per girare. Richiesta respinta dal Presidente della Municipalità Pisani stanco, a suo dire, di veder sfruttata l’immagine di Scampia in questo modo negativo:

“Come presidente della municipalità e per gli investimenti in cultura e legalità che noi stiamo facendo certo di interpretare anche i sentimenti di quanti vivono nelle zone a Nord di Napoli, per troppo tempo lasciate colpevolmente abbandonate, mi oppongo decisamente alle riprese della nuova ‘Gomorra’ versione Scampia”, ha spiegato Pisani.

“Non consentiremo di danneggiare presente e futuro di tanti giovani che devono essere orgogliosi di vivere in questa zona a Nord di Napoli e fieri di continuare a pretendere dallo Stato messaggi positivi nella lotta ai camorristi e alla necessità di estirparli da questo territorio per metterli in galera. Ma dopo la repressione -ha proseguito Pisani- servono risorse per il rilancio dell’economia e del lavoro”.

Da lì si è scatenato una lunga polemica che ha visto tra l’altro, ancora una volta, polemizzare lo scrittore e il sindaco De Magistris (polemiche che hanno portato la produzione a inserire tre nuovi personaggi “positivi”)

Ma dicevamo dei cartelloni e della loro retorica: “Chi specula su Napoli è il colpevole di tutto” si legge in grande. Una frase che in sé vuol dire molto poco. Bisognerebbe capire il significato che si dà al termine speculare, ad esempio. Veramente tutti quelli che in questi giorni hanno detto la propria sull’argomento hanno letto la sceneggiatura della fiction in modo da poter dire che è una vera e propria speculazione? Raccontare il degrado di un quartiere attraversato tuttora da una guerra di camorra vuol dire speculare? Cosa significa la frase “è colpevole di tutto”? Di tutto cosa, di grazia? È colpevole della guerra di camorra? È colpevole di anni di malagestione che attraversano trasversalmente politiche e politici?

Ma il capolavoro viene dopo: “Saviano. Scampia non ha bisogno di fiction. Ha bisogno di posti di lavoro”. Ecco, un capolavoro. Scopriamo quindi che Saviano è anche responsabile del problema lavoro. In effetti il legame tra il girare una fiction a Scampia e il problema lavoro non è lampante solo a chi è in malafede, ovviamente. Tutti sanno, invece, che il tasso di occupazione del quartiere era tra i più alti in Europa, ma il danno di immagine dovuto a Gomorra ha poi buttato il quartiere in un periodo di povertà estrema.

Ma battute a parte, è mai possibile ridurre i problemi atavici di un quartiere enorme e pieno di potenzialità (in idee e in essere come quel terzo settore che si fa il mazzo quotidianamente per migliorare anche solo un po’ la situazione del quartiere) come Scampia a Saviano? Qui sembra che Scampia sia da prima pagina solo quando scatta la polemica con lo scrittore o dopo una sparatoria. E la colpa è anche mia, sia chiaro. Mia come giornalista che non riesce a portare avanti un discorso lungo e serio sul quartiere (che, ammetto – e non ne faccio una giustificazione -, vivo da poco) e mia come cittadino che per anni ha vissuto le notizie su quel quartiere come qualcosa, sì, di grave, ma senza prendersi un vero e proprio impegno.

Poi, manifesti a parte, ognuno è libero di discutere su Gomorra 2 sì, Gomorra 2 no, di fare petizioni etc, ma sarebbe bene che si discutesse anche nel merito vero dei problemi del quartiere senza operazioni del genere, da cui non può che venire retorica spicciola da cavalcare sull’onda emotiva del momento.

Foto via

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...